Logo Cronache Maceratesi

Peppina, lo sfogo dal container:
“Con me sono stati cattivi
ma pregherò anche per loro”

FIASTRA - L'ultimo pranzo nella casetta da dove è stata stata sfrattata, poi l'ingresso nella piccola struttura di 15 metri quadri: "Mi sento un po' dimenticata, ora arriva il freddo"
60 commenti
del 08/10/2017, ore 17:56
... letture

 

Peppina nel container

 

da Fiastra Federica Nardi

(foto di Federico De Marco)

“Chi mi ha fatto questo, non sono persone oneste. Sono bestie. Sono stati tanto cattivi con me e con la mia famiglia”. Queste le prime parole di Giuseppa Fattori, per tutti Peppina, la 95enne di Fiastra che dopo pranzo è tornata a vivere nel container a poco più di 30 passi dalla casetta – abusiva, segnalata – per cui oggi è scattato definitivamente il sequestro dopo una proroga di circa 3 settimane. In quel container di 15 metri quadri con bagnetto esterno che l’aveva già ospitata dopo il terremoto del ’97. E che era stato rifugio quest’estate, dopo che a ottobre la casa storica nella frazione di San Martino era stata dichiarata inagibile a causa del sisma. “A casa mia di questi tempi avevo già acceso il camino – racconta Peppina – Ogni giorno mando un bacio alla mia vecchia casa. Curavo l’orto che prima stava dove c’è la casetta. Era tutto un giardino di cui mi prendevo cura io. Quella casetta era una soluzione, potevo star bene gli ultimi giorni della mia vita. Invece ora sono di nuovo nel container. Quest’estate non so quanto ho sudato e ora arriva il freddo”.

Sono stati tanti gli appelli in questi mesi, suoi e delle figlie Agata e Gabriella Turchetti, perché le istituzioni trovassero una soluzione a un caso limite della burocrazia italiana, dove tutto è condonabile tranne l’autorizzazione paesaggistica che invece non ha rimedio. Agata aveva scritto anche una lettera al Papa. “Il presidente della Repubblica non ci ha risposto. Il Papa non ci ha risposto. Non ci ha risposto nessuno – dice Peppina -. Mi sento un po’ dimenticata ma sono ancora fiduciosa nelle persone oneste, che facciano qualcosa di buono per me a quest’età. Sono molto religiosa e prego molto. Per chi mi ha fatto bene e per chi mi ha fatto male”. A trovarla oggi non la folla di manifestanti, né i politici. Ma poche persone, amiche o che l’hanno vista in televisione. Come Gerardo Fattinnanzi e Giuliana Marzocco, due terremotati di Camerino che sono venuti appositamente per dimostrare vicinanza all’anziana: “Peppina da qui non se ne deve andare – dicono – e non deve essere lasciata da sola”. A Fiastra, restare soli, è molto difficile. Anche se la comunità si è sparpagliata dopo il terremoto, vicino a San Martino ci sono “Sor Umberto”, come lo chiama Peppina, un tedesco che vive da anni in mezzo al verde. E poi gli svizzeri trasferiti con tanto di cavalli poco distante perché protagonisti di un reality show (dove anche Peppina, una volta, ha preso parte per mostrare come si fanno le tagliatelle). Da lei, la nonna di Fiastra, sono sempre passati in tanti a prendere un ovetto di quelle galline che ancora razzolano tra la casetta abusiva, la frazione deserta e il container. “Tanti – dice il genero Maurizio Borghetti – probabilmente anche chi l’ha denunciata”.

Peppina lascia la casetta

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

  1. Andrea Natale 2017-10-08 | 16:03:03

    Ma come cacchio si fa a fare una cosa del genere?

  2. Stefania Pelucchini 2017-10-08 | 16:04:41

    Da dire che dove andrà ad abitare il bagno è all’esterno

  3. Chiara Tripolini 2017-10-08 | 16:05:01

    Anche i miei zii sono anziani e vivono in una casetta di legno piccola come quella perché hanno rispettato le norme in vigore …ma nessuno si è indignato per loro

  4. Angelo Pieroni 2017-10-08 | 16:10:17

    Più post leggo e più sento parlare di regole…. Ma perché chi queste regole le detta poi le rispetta….

  5. Daniele Giampieri 2017-10-08 | 16:15:04

    Io mi vergogno di essere italiano.

  6. Maria Pia Giorgi 2017-10-08 | 16:28:02

    Pagliacci!!! Solo così possono essere definiti!

  7. Luigi Ranaldi 2017-10-08 | 16:45:38

    Tralasciando la burocrazia che non ha lo stesso passo delle esigenze dell’emergenza sismica. Tralasciando l’incoerenza di un terreno edificabile ed il vincolo paesaggistico.
    Ma visto che è stato sequestrato l’edificio, ma non potevano nominarla custode e lasciarla risiedere in pace lì per quel poco tempo rimasto della sua vita???
    In questo paese che si reputa civile per l’accoglienza dei migranti, purtroppo prevale l’imbecillita umana per i veri cittadini italiani ….

  8. Marilisa Cau 2017-10-08 | 16:49:43

    Bestie… bestie..bestie….che il dolore vi arrivi anche a voi….

  9. Loredana Pennetta 2017-10-08 | 17:03:25

    giusto o sbagliato il modo di costruire la casetta di legno si poteva dichiarare abusiva ma da abbattere a fine terremoto.La cosa invece che mi piacerebbe fosse messa in atto è : visto che a Fiastra spesso succede che ci sono le denunce anonime , rendiamole pubbliche se sono giuste gli diremo grazie ma almeno sappiamo chi dobbiamo ringraziare.

  10. Novak Ionela 2017-10-08 | 17:19:38

    Che tristezza

  11. Lauro Nardi 2017-10-08 | 17:22:34

    Ad Ischia quante ne hanno demolite???

  12. Ubaldo Scarabotto 2017-10-08 | 17:22:58

    BASTA UN SEMPLICE CERTIFICATO MEDICO…..QUALCUNO LA VADA A PRENDERE DOPO..SE HA FUNZIONATO PER VILLE CON PISCINA..NON FUNZIONA CON LEI ?

  13. Amedeo Palmieri 2017-10-08 | 17:24:35

    Vergognatevi

  14. Enea Rutigliano 2017-10-08 | 17:39:18

    Abusiva .

  15. Anna Cruciano 2017-10-08 | 17:40:43

    quando vedo questa foto mi vergogno di essere italiana

  16. Daniela Carletti 2017-10-08 | 18:00:54

    Vengono fatte deroghe per tante stronzate… una situazione di calamità naturale che ha portato questa povera nonnina, come tante altre persone, a non avere più una casa… non meritava una deroga?!? Io non sono per l’abusivismo ma questa poveretta una casa non ce l’ha più! Che abusiva è? Non sarà una situazione diversa da chi si fa una dependance abusivamente dietro casa sua per farci le feste, o no? Del resto non ha chiesto niente a nessuno, l’ha fatta coi soldi suoi, su terreno suo e c’ha pure 95 anni… avrebbero potuto toglierle la casetta “abusiva” una volta ricostruita una casa decente e in regola.
    Io penso che siccome la situazione dei terremotati non si sbloccherà prima non so di quanto tempo, ma tanto, la soluzione di Peppina avrebbe compromesso tutto il circolo vizioso della speculazione… se avesse avuto l’ok quanti avrebbero fatto lo stesso? E allora addio alla casetta e benvenuto container col bagno esterno… e siamo solo ad ottobre del secondo anno dopo il terremoto… viva l’Italia

  17. Gabriele Staffolani 2017-10-08 | 18:32:55

    Vergognatevi!

  18. Francesca Corvaro 2017-10-08 | 18:35:21

    Vi voglio bene ❤❤❤.

  19. Silvana Raja 2017-10-08 | 18:36:15

    Vergogna!

  20. Gianfranco Fusari 2017-10-08 | 18:42:48

    È la SCONFITTA DELLO STATO PERCHE LA CASETTA LA DOVEVANO COSTRUIRE LORO E NON CI SONO RIUSCITI È UNA VERGOGNA TUTTI I POLITICI SI DEVONO VERGOGNARE

  21. Patrizia Rossi 2017-10-08 | 18:47:03

    Ti voglio bene nonnnia tiene duro

  22. Daniele Marchionni 2017-10-08 | 19:16:42

    Io col cazzo che uscivo di lì! In questa situazione in cui abbiamo dei governanti che pensano solo allo ius soli e lasciano le persone e gli animali in mezzo alla strada senza dare uno straccio di risposte nonostante siano stati fatti tutti i passaggi burocratici necessari (e parlo per esperienza diretta), e considerato che ci sarebbe mezza Italia da buttare giù perché abusiva e sicuramente non perché in stato di emergenza come in questo caso. Se era mia mamma non sarebbe mai uscita di lì!

  23. Simonetta Lambertucci 2017-10-08 | 19:22:47

    Io con la nonna romperei i sigilli e tornerei li e che poi vadano a mettere la nonna in carcere

  24. Anna Landolina 2017-10-08 | 19:28:28

    Che delusione!!!!!!

  25. Graziella Brandi 2017-10-08 | 19:28:53

    Vorrei vedere se fosse la madre dei politici se gli avrebbe fatto passare il dispiacere di una povera anziana con le sue abitudine sai come trovava una soluzione…….vergognatevi!!!!!!

  26. Andrea Capponi 2017-10-08 | 19:45:12

    Il problema è che siamo tutti si sono dimenticati di noi

  27. Andrea Garofalo 2017-10-08 | 19:58:15

    Tranquilla peppina, tu sei buona, loro sono cattivi, sono cattivi perchè sono corrotti dal maligno che ha offerto loro del denaro e potere in cambio delle loro anime, ma stai quieta che dopo la morte tutti dobbiamo passare dal giudizio di nostro signore gesù cristo, e sotto agli occhi di Dio non esiste nessun potere al di sopra di lui, avrai la tua giustizia e sarà una luce intensa che colmerà il tuo cuore ma sopratutto la tua anima. Ti auguro il meglio!

  28. Massimo Giorgi 2017-10-08 | 20:04:50

    «E ricordati: per essere santi non c’è bisogno che gli altri lo sappiano.»
    (Marco Aurelio)

  29. Sauro Micucci 2017-10-08 | 20:20:13

    Nei commenti c’è di tutto. Chi accusa e giustamente lo Stato per come ha gestito il dopo terremoto. Chi dice che siccome ci stanno tanti altri nei container è giusto che ci sia anche lei e qui si può ritornare alle accuse fatte allo Stato. Chi dice che è stato fatto un abuso al paesaggio, invece il container è un gioiello incastonato tra i boschi dei Sibillini. Chi se la prende con i figli perché non la ospitano nella loro casa quando sui motivi per cui Peppina vuole rimanere a Fiastra ci sono stati articoli su articoli che lo raccontano. Chi ce l’ha con i figli perché si possono permettere di costruire una casa per la madre e giustamente lo hanno fatto per non lasciarla nel container. E poi altri commenti che la dicono lunga sulla frustrazione mista a cattiveria e naturalmente tanta ignoranza che per fortuna ci ricordano che al mondo esistono molti essere spregevoli. Addirittura chi non capisce che Peppina è stata presa ad esempio per far notare il malanimo di uno Stato che non protegge i suoi anziani mentre si fa in quattro per aiutare migranti, clandestini ecc. Dei politici accusati di strumentalizzare il caso Peppina è meglio sorvolare, sono comunque rappresentanti dello Stato ed ognuno dice la sua ma il risultato finora è lo stesso che era stato deciso all’inizio di tutta la vicenda. Che dire ancora, è stato detto di tutto e molte cose anche per di più e con un po’ di buonsenso si potevano anche evitare. Ci sono sempre pronti i soliti giustizialisti ligi alle leggi che però quando prendono una multa maledicono il mondo intero. Conclusione del mio commento è che purtroppo l’umanità è giusto che sia variegata ma gli imbecilli dovrebbero tacere più spesso.

  30. Marina Santucci 2017-10-08 | 20:21:46

    La povera signora peppina non è un’ immigrata e prega tutti i giorni magari il rosario, ma ai suoi appelli non hanno risposto né il capo Dello Stato né il Papa. Non mi stupisco, le categorie cui appartiene non rientrano negli interessi di questo stato e di questo papa.

  31. Moreno Campanari 2017-10-08 | 20:45:56

    il sistema politico giuridico Italiano firmato PD non si smente mai

  32. Moreno Borgani 2017-10-08 | 20:59:36

    Ancora aspetta la visita di qualche regionale a 5 stelle?

  33. Luciana Mariani 2017-10-08 | 21:20:13

    Cara signora, mi unisco al suo dolore, provo tanta amarezza! Siamo soli! Speriamo che Dio ci aiuti.

  34. Novella Vitali 2017-10-08 | 21:26:50

    Io non ho parole se quanto successo alla signora Peppino fosse successo ad un animale allora si……..
    Signora Peppina lei è religiosa e prega anche per chi le ha fatto tanto male, vedrà che il suo dolore avrà la giustizia divina che nessun uomo le potrà togliere !Forza! !!!!!

  35. Lucio Tranzocchi 2017-10-08 | 21:56:40

    IN UNO STATO DI DIRITTO come dovrebbe essere il nostro: non può essere possibile dichiarare una casa abusiva perché manca uno o più pezzi di carta, senza che prima sia stato valutato il danno reale portato alla società, e senza tener conto se tutti i documenti richiesti sono più utili alla società o alla delinquenza politica, visto che spesso per ottenerli si batte contro un muro di gomma. Questo è un paese dove nessuno si rende responsabile delle proprie azioni. Per pararsi le chiappe tutti agiscono per atto dovuto, come se a posto di un cervello umano ne avessero uno elettronico che da retta al movimento dei bottoni. La casetta di legno di Peppina: a me sembra del tutto simile a quelle che sta facendo lo Stato per i terremotati. Con la differenza che costano il doppio e forse più del loro valore effettivo. Chissà perché? Non è per caso che in detto perché sta il segreto che la casa di Peppina sia dichiarata abusiva.

  36. Giorgio Rapanelli 2017-10-08 | 22:02:56

    Sono d’accordo con tutti i commenti. Purtroppo, quando non porti voti, quando non hai parenti illustri, quando non hai la pelle nera o sei solo un semplice cristiano, per i politici di governo non conti un bel niente. Neanche per il Presidente della Repubblica. E per il Papa.
    Peppina ha invece affermato una cosa molto grave: pregherà per coloro che le hanno fatto del male. Pregherà per i suoi nemici. Ossia, amerà i suoi nemici. Meglio ancora, non odierà i suoi nemici…
    Allora è una santa? Magari lo è, ma non per questo.
    Peppina non sa, come non lo sanno i buoni cattolici, che “ama il tuo nemico” non è un sentimento di Amore… Significa solo che non devi odiare. Ossia, non ti metti sullo stesso livello più basso di chi ti odia. Il cui odio ti passerà sotto e gli ritornerà indietro, colpendolo sotto forma di un coccolone fulminante, un cancro, una malattia durissima, un dissesto finanziario, un incidente d’auto… e così via. E’ solo questione di tempo. E’ una legge di “causa-effetto”. Pure lo stesso grande mago inglese Aleister Crowley, che era un anticristiano, ma conosceva le leggi della magia, consigliava i suoi adepti a fare come i cristiani per distruggere i loro nemici: amandoli… Provare, per credere.

  37. Lucio Tranzocchi 2017-10-08 | 22:24:40

    Sig/ra Peppina: secondo me una colpa ce l’hai. E’ quella che non sei stata di parola, dovevi aspettare che qualcuno fosse venuto a buttarla fuori dalla casa di sua proprietà; se non altro per guardarli che faccia avrebbero avuto. Auguro ai responsabili di questo spiacevole fatto, una morte assolutamente naturale; e a te sempre in buona salute, di poter ricordare la morte dell’ultimo che ti ha fato del male. un abbraccio veramente di cuore.

  38. Enrico Amoroso 2017-10-09 | 00:41:28

    Credevo l’avessero lasciata stare nella casetta .. nel container è proprio una cattiveria.

  39. Elisa Santarelli 2017-10-09 | 05:45:54

    La legge non è uguale per tutti , quante costruzioni abusive abbiamo in Italia ??? Perché quelle non si toccano ??? Perché andare a rompere le scatole a una signora di 95 anni, terremotata, che chiede solo di restare nella sua terra ??? Senza dimenticare che lo stato ha abbandonato quella gente dopo aver promesso loro che non l’avrebbe lasciata sola

  40. Giovanni Gianni Denocenti 2017-10-09 | 06:04:23

    è uno scandalo.

  41. Giulia Bianchi 2017-10-09 | 06:58:47

    La vergogna è chi la sta usando per farsi gli affari suoi, e non parlo solo dei politici .

  42. Luisa Zito Montano 2017-10-09 | 07:05:42

    Ennesima Vergogna italiana

  43. Vanessa Renzi 2017-10-09 | 07:24:08

    Non è che uscirà fuori che nonna Peppina sta facendo campagna elettorale x qlc partito?! Ma x favore… stiamo parlando di una situazione straordinaria in cui si trovano popolazioni intere con paesi che non ci sono più è di uno Stato latitante che se fosse stato così celere come nel cacciare Peppina a ricostruire o a portare le casette non ci sarebbe bisogno di tutta sta polemica inutile… L’Italia è x metà fatta di costruzioni abusive ci dobbiamo accanire contro situazioni del genere!!??? È passato un anno e mezzo e non si vede la luce del sole!!!! Ma di che cosa stiamo parlando…

  44. Bruna Picci 2017-10-09 | 07:27:36

    Vorrei sapere perché tutto questo piagnismo, perché i figli non se la prendono a casa sua ?ci sono tanti anziani come lei

  45. Piero Sirinelli 2017-10-09 | 07:47:32

    E Salvini aveva detto che sarebbero dovuti passare sul suo corpo per mandarla via ………Solp pubblicità per poi non fare nulla

  46. Massimo Chiodi 2017-10-09 | 08:14:52

    E tutte le case abusive in giro per L’ Italia ?

  47. Guerriero Viti 2017-10-09 | 08:27:31

    Basta!!!

  48. Lucia Antognini 2017-10-09 | 10:11:24

    Non conosco la signora ma se anche fosse vero quello che dice lei non cambia la sostanza: dopo un anno dal terremoto se lo stato è incapace di provvedere io penso che il cittadino abbia il diritto di prendere iniziativa. Semmai la casetta può essere dichiarata abusiva in seguito nel momento in cui la situazione viene risolta. Qui di abusivo c’è solo lo stato. Ma quello non è facile sfrattarlo a quanto pare.

  49. Alberto Poloni 2017-10-09 | 15:30:00

    Strano ma sento odore di ipocrisia e falso moralismo che mi hanno fatto diventare insopportabile persino la Sig.Peppina.Per chiarezza sto con le autorità e non ho mai votato PD.

  50. Francesca Acquasanta 2017-10-09 | 16:01:42

    come è iniziata la storia di PEPPINA…..qualcuno deve avere fatto caso alla casa, non si spiega come è stata messa sù tutta questa storia…..delle irregolarità sono state fatte, altrimenti la casa restava in piedi, non veniva buttata giù….dietro casa, perchè non è stata costruita al posto del container, se il container non viene abbattuto vuol dire che è stato appoggiato in un’altro terreno….oltremodo a fianco casa, non in alto come la casetta in legno, senza scale e meno panoramica…..il alto si vede meglio…..

  51. Fernando Botticelli 2017-10-09 | 18:44:52

    La notizia si commenta da sola, il presidente, il Papa hanno altro di cui occuparsi…

  52. Enrico Pettinari 2017-10-10 | 06:09:16

    Più leggo di questa vicenda, più mi monta la rabbia dentro. Non riesco a capacitarmi…
    Leggo di vincoli paesaggistici dove in ogni angolo ci sono brutture indescrivibili, leggo di abusi edilizi e ne siamo pieni ovunque. Regalare un tetto dignitoso ad una donna di 95 anni, costruito nella sua proprietà , in una zona terremotata, dove le macerie fanno ormai parte dell’arredo urbano, penso sia un gesto, oltre che d’amore, anche moralmente obbligatorio.
    Chi ci governa commette atti illeciti ogni secondo, incattivirsi e non voler lasciar stare questa splendida nonna nella sua casa di legno la trovo una cattiveria e un atto disumano.
    Signora Peppina, le sono vicino con il cuore, a lei e a tutta la sua famiglia.

  53. Bruna Picci 2017-10-10 | 07:36:29

    Sì fatta troppa publicita ,televisioni giornali ,lai fila ha scritto anche un libro ,Ce ne sono tanti nelle condizioni di lei ,sensa casa ,e avanti di èta ma nessuno ne parla .poi la villetta con quella scalinata ,,mi domando come fa a salire quella scalinata a quella età? .Ce qualcosa che non va ,

  54. Maria Ferrini 2017-10-10 | 08:15:30

    Hai detto “casetta di legno” il container è tutt’altra cosa,è solo adatto per morirci!

  55. Maria Verdecchia 2017-10-10 | 08:37:25

    Basta con questa storia strumentalizzata dalla famiglia della Sig.ra Peppina usata per rimediare ad un loro errore approfittando della situazione. I giudici hanno fatto il loro lavoro applicando la legge. Ci sono le regole e vanno rispettate da tutti. La famiglia non si è comportata onestamente.

  56. Aldo Iacobini 2017-10-10 | 11:42:53

    Per Alberto Poloni. Io aggiungerei: chi c’è ‘dietro’ la signora Peppina? La signora Peppina, infatti, sembra un avatar.

  57. Aldo Iacobini 2017-10-10 | 11:46:52

    Per Maria Verdecchia. E’ un’ipotesi da verificare.

  58. Tamara Moroni 2017-10-10 | 14:40:54

    Ora mi perdonerà la Signora Giuseppa e con lei le figlie.Ma voglio fare un passo avanti, spero il più avanti . Qualora , infatti, il più tardi possibile, Peppina dovesse lasciare per più che ragioni naturali la sua San Martino di Fiastra, NON AVREBBE NEANCHE UNA DEGNA SEPOLTURA NEL CIMITERO LOCALE CHE E’ INAGIBILE! NEANCHE LIì TROVARE IL SUO RIPOSO! e questo è un altro fatto, al punto che ancora ad oggi, una delle due sue figlie si è autodenunciata di trasgredire la zona rossa per portare due fiori sulla tomba di suo padre essendo ancora a rischio crollo il cimitero! Ma più di così, come può essere tollerante un cittadino che fino a ieri ha pagato l’IMU , la Tarsi sulla casa di proprietà etc. , che poi crollata col terremoto, ora le si fa anche la guerra per una casetta in legno ? come? ma più di così soverchiati dallo Stato nei propri diritti individuali costituzionali – alla salute, alla dignità, al decoro- come si può essere? La bellezza, signori tutti ,legalisti e comunisti compreso Presidente della Repubblica e Papa, i buonisti della domenica solo verso gli immigrati, i clandestini ed i tanto aitanti giovanotti profughi che scappano dalla guerra senza neanche una ferita di guerra, ma belli giovani e sani a differenza dei nostri italiani ex combattenti e reduci segnati a vita da ferite di guerra, che però vengono qui mantenuti a vita dallo Stato a 40 euro al giorno in strutture private o pubbliche. Non è nel paesaggio dei Sibillini, la bellezza: fidatevi. E’ nel volto, nella calma, nella dignità, nella saggezza, nei panni , nella determinatezza assolutamente giusta per natura della Signora Peppina di voler restare lì dove ha a lungo vissuto, in quei luoghi ben aspri d’inverno, per tutta una vita.
    Ciò detto , sono ovviamente con Sgarbi fino all’ultima parolaccia. E se potessi anche di più.

  59. Tamara Moroni 2017-10-10 | 15:07:50

    Sì, vabbé,ciao ciao: ma sai quanto me ne sbatto io del tuo non mi piace a fronte delle mie argomentazioni che leggono tutti ? e a me leggono, lo so,lo so, sta tranquillo. Io faccio opinione rispetto a te, che sei il NIENTE ASSOLUTO, da trinariciuto anonimo chiunque tu sia.

  60. Tamara Moroni 2017-10-10 | 22:23:35

    Oh là là Maria Verdecchia & simili legalitari a 360 ° nei commenti sui giornali! perchè: lei e gli altri come lei, state sempre dentro le regole, sempre ? Giusto per sapere hè! Libera di rispondere.


Commenta

Se non sei ancora registrato, puoi farlo qui


Gli articoli più letti

  1. 13 Ott - Mariya, tragica fine:
    la 19enne trovata morta
  2. 15 Ott - Perde il controllo della moto:
    precipita nel dirupo e muore
  3. 15 Ott - Frena alla vista dell’autovelox:
    tamponamento in superstrada
  4. 22 Ott - Dramma in piazza Mazzini:
    39enne muore in libreria
  5. 16 Ott - La prof inciampa sull’Ave Maria,
    bufera sulla preghiera in aula
    Il rettore: “Chiedo scusa”
  6. 20 Ott - Scossa di 2.8,
    evacuate scuole a Camerino
  7. 21 Ott - Matrimonio a tre:
    lui, lei e Fiastra
  8. 20 Ott - Bambino cade in piscina, gravissimo
    La nonna: “Sembrava morto
    Ora è in coma farmacologico”
  9. 22 Ott - Malore alla partita della Lube,
    tifoso muore sugli spalti
  10. 17 Ott - Prima va contromano in autostrada,
    poi a casa picchia madre e padre:
    arrestato 39enne
  11. 12 Ott - I figli rompono il fidanzamento,
    guerra nella villetta bifamiliare
  12. 14 Ott - Vuole regalare casa a Peppina
    La figlia: “Ok, ma se acquista casetta
    al posto di quella da demolire”
  13. 15 Ott - Incidente al parco giochi,
    bambina di 5 anni rischia di soffocare
  14. 19 Ott - Le mani delle coop, i silenzi del Pd
    Aiuti ai terremotati o alle banche?
  15. 14 Ott - Si perdono alle Lame rosse,
    recuperati nella notte dai vigili del fuoco
  16. 12 Ott - “Michela, più forte di un ictus:
    è tornata a camminare
    ma la burocrazia rischia di sconfiggerla”
  17. 17 Ott - Tentata rapina al distributore,
    ferito il proprietario
  18. 17 Ott - Ave Maria a lezione, il vescovo:
    “Grazie a chi ha protestato,
    ci ha ricordato la forza della preghiera”
  19. 12 Ott - Frontale tra due auto,
    46enne soccorso dall’eliambulanza
  20. 15 Ott - Pilota sbaglia manovra
    e atterra su un gazebo

Pubblicità