Logo Cronache Maceratesi

Peppina, l’odissea continua:
niente dissequestro per la casetta
«E’ un calvario che non finisce più»

SISMA - I familiari della 95enne Giuseppa Fattori avevano presentato istanza per sanare la struttura di San Martino di Fiastra. Non è stata accolta per mancanza di alcuni documenti, che dovranno essere presentati entro il 31 gennaio. La figlia: «Stiamo facendo il necessario per risolvere la situazione, ma per adesso il regalo di Natale non c'è stato e neanche quello della Befana ci sarà. Mia madre è triste»
25 commenti
del 30/12/2017, ore 10:57
... letture

Peppina lascia la casetta

 

Odissea Peppina, niente dissequestro per la casetta a San Martino di Fiastra. Il giudice Domenico Potetti ha infatti respinto l’istanza presentata dai familiari della 95enne Giuseppa Fattori, e l’anziana al momento non potrà tornare. Con l’entrata in vigore del decreto «salva Peppina» l’avvocato Bruno Pettinari ha chiesto al tribunale di dissequestrare la casetta abusiva, costruita ad agosto senza autorizzazione paesaggistica. La procura però ha dato parere negativo: per ottenere la sanatoria dell’abuso bisogna produrre una serie di documenti, tra cui la domanda di utilizzazione temporanea dell’immobile che va presentata entro il 31 gennaio al Comune. Non essendoci queste carte, è arrivato il parere negativo al dissequestro e il giudice l’ha condiviso. «E’ un calvario che non finisce più – commenta la figlia Gabriella Turchetti  – stiamo facendo il necessario per risolvere la situazione, ma per adesso il regalo di Natale non c’è stato e neanche quello della Befana ci sarà. A mamma non gli abbiamo detto niente, lei è giù, fisicamante si è ripresa, ma è triste. Quindi volevamo evitarle quest’altra notizia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

  1. Francesco Scocco 2017-12-30 | 10:17:33

    Autorizzazioni paesaggistiche normativa inesistente nel resto del mondo

  2. Paola Sabbatini 2017-12-30 | 11:01:25

    Io sono d’accordo con quello che ha detto il Papa.

  3. Lidia Tiberi 2017-12-30 | 12:12:59

    ma perchè non va dai figli

  4. Ivano Fi 2017-12-30 | 12:35:34

    Restituite subito sta benedetta casetta a nonna Peppina poi quando non le servira’ piu’ smontatela e fatela sparire dalla faccia della terra. E’ tanto difficile?

  5. Stella Righi 2017-12-30 | 14:32:49

    Qui non è questione do Peppina o no. Il brutto è che le casette che hanno consegnato sono fatte male e costano troppo , era meglio se le facevano in muratura. E non è giusto che impediscono a chi vuole farsi un rifugio sicuro a spese proprie. Qui siamo in zona sismica prima o ppi la botta grossa torna e si ricomincia tutto daccapo!!! Ma forse c è chi pensa che cosi gira l economia….

  6. Aldo Iacobini 2017-12-30 | 16:21:17

    Intanto Peppina passa le prossime feste al caldo, con la figlia.

  7. Patrizia Silvi 2017-12-30 | 18:27:34

    Ma sta povera donna che deve da fa’ sta casetta ci deve rientrare o no ….che deve da fa’

  8. Agata Turchetti 2017-12-30 | 18:31:23

    Se non va bene che stia al caldo a casa della figlia, potremmo chiedere di metterla a dormire in tenda nel giardino di casa.

  9. Lucio Tranzocchi 2017-12-30 | 21:43:40

    QUESTO E’ IL PAESE delle leggi assurde, e il loro rispetto, viene imposto solo a chi non ha il potere.

  10. Angelo Bufalini 2017-12-31 | 03:24:04

    salvini fa il bello con la peppina xche non gli compri la casetta .

  11. Sauro Micucci 2017-12-31 | 08:12:33

    Non capisco se il ” decreto salva Peppina ” prevede anche che si presentino alla procura i documenti da questa richiesti o se sono due distinte realtà, posto sempre che qui di reale c’è rimasto ben poco e il tutto è stato preso da una fantasiosa confusione senza né capo e né coda.No so che cosa significhi quest’ultima frase ma qui troppi ne siamo a non capirci più niente.

  12. Alberto Poloni 2017-12-31 | 16:01:43

    Sig.a Turchetti non la prenda sul personale,ma la soluzione di stare in casa con i propri cari lontano dal cratere sarebbe una soluzione ideale per chiunque abbia subito danni dal terremoto,le soluzioni provvisorie pubbliche o private dovrebbero essere concordate prima di essere costruite.Le auguro comunque un2018 migliore.

  13. Franco Martini 2017-12-31 | 16:24:31

    Spero che chi è così severo contro deboli e indifesi,stasera una lisca di pesce possa andargli di traverso!!!! La Legge va INTERPRETATA a secondo i casi poi applicata….A volte la natura ci mette del suo ma l’essere umano gli da una mano!!!!!!

  14. Alberto Poloni 2017-12-31 | 16:45:06

    Debole ed indifeso per i 95 anni mi sta bene,ma potersi permettere di ricostruire una calda casetta nel proprio terreno non mi sembra sia nella disponibilita’ di molti terremotati ed in barba delle regole(giuste o sbagliate)da il senso di potere.Comunque per stasera solo uva e lenticchie per sicurezza,non vorrei che qualcuno portasse sfortuna!

  15. Graziella Toro 2017-12-31 | 19:57:58

    Buon anno nonna. Peppina ma stai con tua figlia dato che nonstai bene ch da sola non puoi stare /!!!!!!!!

  16. Franco Martini 2018-01-01 | 06:52:50

    ma quale regole l’area zona rossa è un area di guerra, siamo proprio brutti e cattivi ci meritiamo ciò che ci succede!!!!!! IO Sono contro le regole le regole tolgono la Libertà più regole meno Libertà e che vita è??? IL Principale, secondo me, ha dato solo 10 regole e a me quelle bastano….

  17. Aldo Iacobini 2018-01-01 | 08:10:46

    Per Martini. Un bicchiere (di Martini) di troppo? Auguri.

  18. Massimo Giorgi 2018-01-01 | 08:34:44

    Pensando alla tristezza dell’esule Peppina sempre si superano le proprie ingiustificate ed insignificanti tristezze.

  19. Aldo Iacobini 2018-01-01 | 09:14:29

    Per Massimo Giorgi. Molti stanno peggio, eppure non si lamentano.

  20. Sauro Micucci 2018-01-01 | 10:00:27

    Come dice Tranzocchi, questo è il paese delle leggi assurde. Però io trovo ancora più assurdo che si devono per forza mettere in pratica. C’è qualcosa nel nostro sistema che non va o che manca del tutto. Se la Lorenzin fa una legge sulla sanità completamente fuori di testa per quello che riguarda la salute degli italiani, preoccupandosi più del lato economico che se sballa è perché altri leggi non proteggono a dovere il diritto a curarsi al punto di arrivare che centinaia di migliaia di persone rinunciano ad acquistare medicine perché non rientrano nel budget di sostentamento tra bollette esose affitti e qualcosa bisognerà pur mangiare, mentre altre centinaia di migliaia di persone rinunciano proprio ad iniziare un iter curativo per le spese a cui andrebbero incontro e incapaci di sostenerle.Insomma quando capita questo e la costituzione da qualche parte dirà che non deve capitare, perché però capita lo stesso. Qual’è il peccato originale che non va battezzato o resiste alla confessione o comunque sempre ripetuto come i classici atti impuri di primordiali ricordi?

  21. Agata Turchetti 2018-01-01 | 10:40:25

    Signor Iacobini, lei ha colto perfettamente il nocciolo della questione. In questo paese bisogna tacere. Guai ad alzare il capo. Le lamentele si fanno al bar. E dunque non vanno poste le seguenti domande: Perché solo mia madre è stata sfrattata e tutti gli altri stanno al caldo nei loro alloggi cosiddetti abusivi senza bisogno di andare a cento Km dal proprio paese?? Perché queste situazioni sono ‘congelate’?? Perché a San Martino non sono previste le Sae?? Perché in una situazione tanto drammatica non si sono adottate procedure semplificate?? È normale che un solo atto( a noi ne mancava UNO) manchi perché per il suo rilascio servono mesi??Potrei continuare…ma.. Buon Anno a tutti con il cibo preferito.

  22. Alberto Nasini 2018-01-01 | 12:27:59

    Sono arrabbiato per tutto quello che sta succedendo con le Case da consegnare, Bambini al freddo Anziani al freddo Questo e il Vero Problema e una vergogna sentire parlare della casa abbusiva

  23. Aldo Iacobini 2018-01-01 | 17:05:41

    Per Turchetti. E’ strano che “ce l’abbiano” solo con una persona. Sfugge qualcosa.

  24. Franco Martini 2018-01-01 | 17:30:33

    Iacobini sono astemio, ieri ho brindato con l’acqua dell’acquedotto civitanovese!!!!!!!Fra qualche anno quando sarai più maturo forse mi darai ragione,adesso pensala come ti pare, ciao, ti consiglio con il freddo in arrivo una china Martini con buccia di limone Auguri!!!

  25. Aldo Iacobini 2018-01-02 | 16:05:25

    Per Martini. Una buccia di limone sulla china? Quale china, rampa Zara? Ma è pericoloso!


Commenta

Se non sei ancora registrato, puoi farlo qui


Gli articoli più letti

  1. 13 Gen - Tragico incidente nella notte:
    muore giovane mamma
  2. 13 Gen - Auto precipita in un dirupo,
    soccorsa una donna
  3. 17 Gen - Autovelox in superstrada
    «nascosto come in un agguato»
    (Video)
  4. 14 Gen - Pitbull senza museruola in centro:
    ne fa le spese una gattina
  5. 18 Gen - Assalto al distributore con un tir,
    fuggono con 6mila euro
  6. 10 Gen - L’Indignato di Bonolis
    è Antonio Lo Cascio
  7. 10 Gen - Auto esce di strada,
    morto il conducente
  8. 14 Gen - Viaggio nella zona rossa, l’appello dei dj:
    «Credevamo di essere in un video game»
  9. 12 Gen - Scontro tra due auto,
    interviene l’eliambulanza
  10. 16 Gen - Furbetto del cartellino in ospedale,
    scoperto e denunciato
  11. 10 Gen - Party in piscina alla Filarmonica,
    cinque indagati
    C’è anche Dj Fargetta
  12. 14 Gen - Investito in via Dei Velini:
    muore dopo due mesi di agonia
  13. 16 Gen - Schianto in galleria,
    62enne di Camerino
    ricoverata a Torrette
  14. 14 Gen - Muore a 60 anni,
    addio a Gianfranco Monzoni
  15. 11 Gen - Monte Prata, danni enormi
    per la chiusura degli impianti sciistici
    (FOTO E VIDEO)
  16. 12 Gen - Giallo in casa,
    ragazza ferita alla gola
  17. 17 Gen - Scossa 3.0 a Muccia
  18. 10 Gen - Costretta a rapporti spinti
    e indotta a prostituirsi online
    A giudizio l’ex marito
  19. 17 Gen - Vento forte in provincia:
    a Macerata scoperchiato un tetto,
    a Treia cede anche un semaforo
  20. 13 Gen - Nozze d’argento per Marina e Mariella,
    le parrucchiere delle Casette

Pubblicità