Logo Cronache Maceratesi

Centri sociali in arrivo da tutta Italia:
«Intimidazioni da Minniti,
sabato saremo in piazza»

MACERATA - Confermato l'appuntamento dalle "Realtà di Movimento delle Marche" davanti al palazzo comunale. «Sono in gioco le nostre libertà fondamentali»
10 commenti
del 08/02/2018, ore 11:37
... letture

Giulia Falistocco legge la dichiarazione davanti al municipio

 

Dopo il divieto di manifestazioni arrivato dalla Prefettura, i centro sociali confermano la manifestazione anti-fascista di sabato con gruppi in arrivo da tutta Italia e anche dall’estero. «Incredibili e gravissime le parole del ministro dell’Interno. Una seria intimidazione nella scelta tutta politica di vietare la manifestazione – ha detto questa mattina davanti al palazzo comunale di Macerata Giulia Falistocco in rappresentanza delle “Realtà di movimento delle Marche – Sì tratta di una evidente sospensione della democrazia nel nostro paese,  della brusca materializzazione di un fascismo che nelle strade si esprime con le pistole e nelle istituzioni con l’imposizione autoritaria del silenzio. Il divieto dopo una tentata strage fascista di esprimere liberamente e pacificamente la propria indignazione, è un atto che non ha precedenti nella storia della Repubblica. Questo divieto è inaccettabile. L’equiparazione fascismo e antifascismo, razzismo e antirazzismo è inaccettabile. Per questo ribadiamo che andremo comunque in piazza per ripristinare l’agibilità democratica e riaffermare quanto sarà scritto nello striscione di apertura del corteo “Movimenti contro ogni fascismo ogni razzismo”. Invitiamo  tutti a non farsi intimidire dal clima creato ad arte dal ministero dell’Interno ed a raggiungere Macerata per una grande manifestazione popolare. Non è il tempo di stare a casa. Non basta esprimersi sui social. Sono in gioco le nostre libertà fondamentali. Sabato tutti a Macerata:  contro il razzismo per l’antifascismo, per la democrazia». 

Viene dunque confermata la manifestazione di sabato nonostante il divieto del ministero e la rinuncia di Anpi, Arci, Cgil e Libera. «La notizia dell’annullamento è falsa ed è un boicottaggio – dicono gli organizzatori -,  la Cgil per ragioni di posizionamento e opportunismi puramente interni hanno deciso di non partecipare, e i vertici nazionali di Anpi, Arci e Libera hanno condiviso la scelta. Ma tanti attivisti di base, sezioni e circoli territoriali anche di queste organizzazioni non abbandoneranno la piazza e saranno comunque presenti».

(g.c.)

Vietate tutte le manifestazioni, la Prefettura accoglie invito del sindaco

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

  1. Marina Santucci 2018-02-08 | 11:54:12

    Bene hanno fatto libera cgil e anpi a dissociarsi da tutto questo, se la manifestazione degenerasse sarebbe stato anche ” colpa” loro.
    Tuttavia stante il divieto del prefetto i signiri dei centri sociali se ne fregano. Si tratta quindi di manifestazione non autorizzata? Quindi va sciolta dalle forze dell’ ordine. Temo per l’ ordine pubblico e per la nostra città.

  2. Marco Romagnoli 2018-02-08 | 12:19:53

    Me sta’ che sabato MACERATA sara’ super-blindata.

  3. Aldo Iacobini 2018-02-08 | 12:22:55

    Per Santucci. C’è anche da capire che cosa sono questi ‘centri sociali’: luoghi di aggregazione, centri culturali, altro?

  4. Marina Santucci 2018-02-08 | 12:53:37

    Per Iacobini. E chi lo sa? Ho sempre pensato luoghi su cui regna l’ extraterritorialità. Ovvero a dirla alla Orwell tutti gli animali sino uguali ma qualcuno è più uguake degli altri.

  5. Aldo Iacobini 2018-02-08 | 13:03:47

    Extraterritoriali? Perché non pagano l’affitto dei locali occupati?

  6. Sauro Paolucci 2018-02-08 | 14:39:14

    Come sempre…gli altri sono fascisti,loro e’ bravi e fanno sempre come caz.zo gli pare…
    le regole valgono sempre x gli altri,loro ripristinano la legalita’. Sempre i diritti nei loro discorsi, mai sentiti parlare di doveri

  7. Marina Santucci 2018-02-08 | 15:21:45

    Per iacobini: a quanto mi pare di ricordare , l’immobile in zona inps in cui c’è il centro sociale SISMA è di proprietà del comune e no, i ragazzi non pagano l’affito in quanto tale spazio il comune ha deciso di destinarlo alle attività culturali, gratuitamente, di chi lo chiede. Secondo lei se io e lei chiedessimo al comune di mandarli via e darcelo a noi per fare un centro studi tucciani, che ci risponderebbero?

  8. Claudio Fabbrizio 2018-02-08 | 16:39:47

    Spero non sia sfuggito che il 10 febbraio p.v. ricorre come ogni anno il “Il Giorno del ricordo” che è una solennità civile nazionale italiana. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92. Per noi italiani al pari del 27 gennaio non va dimenticata. Comprendo che che dopo oltre 70 anni la memoria sfuma ma dovrebe essere responsabilità di tutti affinchè non si dimentichi “tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo” (Primo Levi).

  9. Franco Pavoni 2018-02-08 | 17:00:36

    il 10 febbraio è il giorno del ricordo delle foibe, anch’io avevo dimenticato cosa bisognava ricordare… e forse tanti giovani non sanno cosa son state le foibe, non sanno che nella storia i buoni non sono mai esistiti…

  10. Aldo Iacobini 2018-02-08 | 20:07:57

    Per Santucci. Bisognerebbe spiegare loro chi è Tucci!


Commenta

Se non sei ancora registrato, puoi farlo qui


Gli articoli più letti

  1. 24 Feb - Investimento a Trodica,
    muore una ragazza
    Accertamenti fino a notte fonda
  2. 17 Feb - Stazione: prostitute minorenni,
    il passaggio di Pamela e gli spari di Traini
    Tutto ripreso dall’occhio elettronico
  3. 21 Feb - Pamela, spunta nuovo testimone
    La mamma: «E’ stata ingannata»
  4. 23 Feb - Arriva Burian: neve fino alla costa,
    temperature polari in montagna
  5. 20 Feb - Pamela, i nodi del giallo
  6. 20 Feb - «Sono solo, non so dove andare»
    17enne chiede aiuto ai carabinieri
  7. 17 Feb - Pamela, la casa dell’orrore
    è stata set di un film giallo
  8. 21 Feb - Maxi tamponamento in superstrada
    (FOTO)
  9. 15 Feb - Pamela, ecco l’ordinanza del giudice:
    autopsia, telefoni e contraddizioni
    i cardini della custodia in carcere
  10. 21 Feb - Neve sulle strade,
    camion di traverso
  11. 15 Feb - Macerata, spaccio di eroina:
    «Lotta tra mafie straniere
    e i nigeriani vogliono il mercato»
  12. 22 Feb - Omicidio di Pamela, Borgani:
    «Convinto ci sia qualcun altro»
    Per Oseghale stop ai contatti con la figlia
  13. 16 Feb - Pamela, lo strano via vai
    nella casa dell’orrore
  14. 21 Feb - Addio a Luana Cantatore,
    muore a 47 anni
  15. 23 Feb - Overdose al park Sferisterio
  16. 21 Feb - Carancini, faccia a faccia con la città
    Tra insulti social e minacce alla famiglia
    «Mi merito tutto questo?»
  17. 18 Feb - Costituzione e Inno d’Italia
    al Monumento dei Caduti
    «per ripartire come comunità» (foto)
  18. 23 Feb - Maltempo, allerta neve in A14
  19. 24 Feb - Burian, molte scuole chiuse
    Sospesi esami e corsi all’Unimc
  20. 17 Feb - Addio a don Mario Ramaccioni:
    «Una vita spesa per il prossimo»

Pubblicità